Home > interni > Eterna Democrazia Cristiana

Eterna Democrazia Cristiana

Francesco Cossiga ce l’ha messa tutta, ma a quanto pare non c’è riuscito. In un’intervista al Corriere di ieri aveva rivolto a De Mita questo accorato appello a lasciare il Ppe ed iscriversi al Pse :

 

«Ciriaco, i tempi sono mutati: abbi coraggio. Meglio avere come compagni di gruppo Delors, Blair, Gonzales, Gutierres, Jospin che quel cattolico integralista di Prodi».

 

Puntuale, ADN-Kronos ci faceva sapere che Gerardo Bianco era d’accordo con lui : «Come al solito Cossiga va al cuore del problema e lo fa provocatoriamente con De Mita». Il deputato della Margherita ed ex segretario dei Popolari, tuttavia, aveva tenuto a sottolineare che non era d’accordo sul giudizio personale che l’ex presidente della Repubblica aveva dato di Romano Prodi (un ”cattolico integralista”).

 

Ci ha pensato Rosi Bindi—ci informava sempre ADN-Kronos—a rispondere per le rime al “Picconatore” : «Cossiga continua a dimostrarsi tra gli avversari politici piu’ tenaci di Romano Prodi, ma questa volta non gli riuscira’ il colpo del ’98. Io credo che De Mita non entrera’ nel Pse come non ci entreremo noi. Succedera’ qualcosa di molto diverso: daremo vita con la lista unitaria a un nuovo gruppo al parlamento europeo. O comunque cosi’ faranno gli eletti della Margherita in quella lista».

 

C’era ancora qualche speranza? In teoria sì. Ma ci ha pensato Giuliano Amato a spegnerla, se dobbiamo dar retta a quanto ha scritto Il Tempo qualche ora fa : Amato avrebbe detto che è necessario creare un gruppo parlamentare unico che porti il Pse a «ribattezzarsi come Gruppo dei Socialisti e dei Riformisti europei». Stavolta la real-politik del vicepresidente della Convenzione europea coglie alla sprovvista questo blog, solitamente dotato di una certa preveggenza quando si tratta di Sua Sottigliezza. Ce la dobbiamo incartare, insomma …

 

Sempre Il Tempo (versione online) fa sapere che Fassino pensa ad un comitato promotore nazionale che avvierà un confronto programmatico tra le varie componenti politiche e che entro gennaio ci sarà una Convenzione nazionale da cui verranno fuori il simbolo, il nome e il programma della lista unitaria.

 

Alla minoranza del suo partito, inoltre, Fassino chiarisce che non si va affatto verso un partito unico riformista e che la lista costituirà il primo passo per costruire, dopo il necessario passaggio congressuale, «un soggetto politico federato che rappresenti in Italia il perno dell’alleanza di centrosinistra». Fassino ha voluto poi rassicurare anche la Margherita escludendo assimilazioni e omologazioni.

 

A sigillo di tutto questo non poteva mancare un commento di Pierluigi Castagnetti, l’occasione del quale è una provvidenziale intervista generosamente concessa all’Unità: la lista è il primo passo per un partito unico?
«Potrà anche accadere, ma sono molto scettico per i tempi brevi. La vicenda del gruppo unico in Europa in qualche modo è rivelatrice di ostacoli che devono essere superati. E poi, lo dico con il massimo rispetto e amicizia di chi ha appena deciso di fare una lista insieme: credo che ai Ds manchi ancora un’adeguata capacità psicologica e culturale di vera apertura nei confronti di chi è portatore di altri valori, sia pure in uno stesso contesto riformista. E questo evoca l’esigenza di una discussione ancora molto lunga».

 

Beccatevi anche questa, insomma, amici diessini. E ricordatevi che la Dc è sempre la Dc…

 

 

 

 

Categorie:interni
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: