Home > interni > La Costituzione degli europei e quella dei governi

La Costituzione degli europei e quella dei governi

Nella sua quindicinale “lettera europea€, sul Sole-24 Ore, Giuliano Amato lascia da parte le questioni di ingegneria costituzionale e si sofferma sull’ostilità verso la Costituzione europea che sta emergendo dal dibattito in corso sia nella sinistra (soprattutto francese), sia fra i conservatori di svariati Paesi europei. Un’ostilità motivata dalla supposta fedeltà o infedeltà della Carta medesima all’economia di mercato.

 

LaCostituzione—ricorda Amato—scommette ancora una volta (al pari dell’originario Trattato) «sulla costruzione di un mercato aperto e concorrenziale, ma sottolinea altresì che la protezione sociale, la lotta alla disoccupazione, la lotta contro l’esclusione sono obiettivi parimenti importanti. E lo fa, sia evocando a uno a uno tali obiettivi sia riassumendoli nella nozione di “economia sociale di mercato”».

 

E’ da questa ambivalenza, appunto, che sorgono i problemi. C’è insomma un’Europa che, agli occhi degli euroscettici, «inceppa e danneggia con le sue regolazioni intrusive la libertà economica», e un’Europa che, vista da sinistra, «abbandona i suoi lavoratori alla concorrenza selvaggia del mercato globale e non li difende neppure dal costo crescente della vita».

 

A scanso di equivoci, Amato avverte il lettore che «sotto queste fosche rappresentazioni dell’Europa non ci sono soltanto i pennelli deformanti di ideologie contrapposte, ci sono preoccupazioni reali di persone reali, di tante (e certo diverse) persone reali».

 

Una riflessione, quella del vicepresidente della Convenzione europea, che sposta l’attenzione su un aspetto centrale, ma non all’ordine del giorno del “conclave” dei ministri degli Esteri (in corso in questo week-end) in vista della seduta finale dei Capi di Stato e di Governo del 12 dicembre.

 

E’ un implicito rimprovero, un severo richiamo “alla realtà”? Quel che è certo—fa notare Amato—è che prima o poi bisognerà spiegare agli europei la Costituzione degli europei, e non solo quella dei loro governi. Chi ha orecchie per intendere …

 

 

Categorie:interni
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: