Home > esteri > Maledette burocrazie

Maledette burocrazie

«The relentless and prolonged assault by politicians and the public on the competence and motives of their government bureaucracies is slowly but surely undermining democracy in the Americas and Europe.»

 

Sul Washington Post Jim Hoagland presenta e discute questa tesi provocatoria di uno studioso di Princeton. Nella morsa di una demonizzazione crescente da parte sia della civil society sia delle campagne populistiche (e bipartisan), la burocrazia di stato rivela tutti i suoi limiti, ma nulla o quasi nulla si fa nel frattempo per correggere e migliorare i livelli delle prestazioni. E in tempi di guerra come questitutto ciò non è senza conseguenze, ad esempio,in materia di sicurezza personale e nazionale.

 

Non è esattamente un circolo virtuoso. E il fenomeno, appunto, si estende rapidamente all’Europa, dove una volta i civil servants erano rispettati e onorati come i garanti dello stato-nazione …

 

 

Categorie:esteri
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: