Home > varie > Erasmo batte Andersen

Erasmo batte Andersen


I giustizieri dell’Italia calcistica sono stati giustiziati. Prima la Svezia, battuta ai rigori dall’Olanda, poi la Danimarca, travolta dalla Repubblica Ceca, sono uscite dal torneo. Mi spiace per loro—e per Harry, fan inglese, e per motivi poco calcistici, delle due scandinave, che con un post commovente si era augurato ben altri risultati, quasi ai confini della realtà…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mi spiace anche perché due anni fa ho trascorso qualche settimana tra Danimarca e Svezia, e ne sono rimasto incantato. Soprattutto dalla seconda.D’accordo, questo non c’entra molto con il calcio, ma forse è difficile tenere le due cose separate. Bisogna essere stati a Copenaghen e Stoccolma nel mese di luglio per capire, aver girato un po’ tra i laghi e i boschi della Svezia, esplorato le università e i musei.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora che la favola di Andersen di una finale Svezia-Danimarca ha ceduto il posto alla dura realtà, il sottoscritto tiferà Olanda (da sempre al secondo posto nelle mie preferenze) senza alcun rammarico. Olanda per motivi di gioco e di “scuola calcistica”, ma anche per altre ragioni. Bisogna (almeno) aver trascorso un paio di settimane dalle parti di Den Haag, in riva al Mare del Nord, e aver percorso qualche centinaio di chilometri su bici olandesi prese a nolo per rendersi conto veramente. E poi, tanto per buttala sul colto, è la patria di Erasmo, il più “italiano” dei nordici, ose si preferisce il più nordico degli italiani…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie:varie
  1. 28 giugno, 2004 alle 14:22

    bisogna essere vagabondi per essere stato sempre in un posto per poter riallacciare🙂. Non sono una calcio maniaca. Di solito guardo le partite. Preferibilmente dal vivo. Preferibilmente non di calciatori di serie A. Tanto allo stadio non li vedo e sono talmente pagati che vado per guardare una sfilata di fighetti. Meglio una partitozza di quartiere. dove poter dire: oh toh quello li e proprio bravo. La bravura genuina.
    ciao wind

  2. avy
    28 giugno, 2004 alle 15:25

    hello windrose, sovrascrivo il commento di sgruf0letta.

  3. 28 giugno, 2004 alle 21:19

    Roberto mi spiace non poter commentare il tuo post…tra i tantissimi difetti ho anche quello di essere refrattario al calcio…nonostante gli sforzi fatti da ragazzo, non c’è stato niente da fare. Ti abbraccio, Alain. Alla prossima.

  4. 28 giugno, 2004 alle 21:36

    Quella di Sgrufoletta mi sembra una regola molto saggia, ma io le partite le guardo solo alla tv …

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: