Home > culture autoctone, interni > Magdi Allam: chiudete quelle “scuole”

Magdi Allam: chiudete quelle “scuole”


Sul Corriere di oggi, Magdi AllamâÂÂche Dio lo benedica e lo protegga oggi, domani e sempreâÂÂspiega magnificamente perché

 

 

 

 

solo uno stato e una società con una forte identità e una radicata certezza nei propri valori, potranno aprirsi e favorire una autentica e piena integrazione dei musulmani.


E perché


 

 

 

 

è doveroso chiudere immediatamente le scuole islamiche di Milano e tutte le scuole simili che proliferano in modo spontaneo e clandestino allâÂÂombra delle moschee dâÂÂItalia.

 

 

 

 

Sono quei famigerati luoghi, infatti, che sfornano giovanissimi integralisti

 

 

 

 

le cui menti sono state forgiate dalla cultura della segregazione, dellâÂÂintolleranza, dello scontro religioso. Questi innocenti ragazzini sono il frutto di una scellerata decisione di genitori che odiano la nostra civiltà. E sognano lâÂÂavvento di una nazione islamica purificata dagli ëinfedeliû occidentali e dagli ëapostatiû musulmani.

 

 

 

 

Quella mala genia, quei genitori che odiano la nostra civiltà, credono di rappresentare lâÂÂislam, e invece, come Magdi Allam ci ricorda,

 

 

 

 

sono unâÂÂaberrazione dottrinale e un danno concreto allâÂÂislam così come è inteso dalla stragrande maggioranza dei musulmani che anche in Italia mandano i propri figli nelle scuole pubbliche. Esprimono una realtà minoritaria e marginale che va isolata e neutralizzata perché portatrice di valori che promuovono lo scontro religioso e civile.

 

 

 

 

Insomma, un editoriale da leggere e meditare attentamente. Chissà che anche i politici, tra una discussione e lâÂÂaltra se la priorità debba spettare ai âÂÂcontenutiâ o ai âÂÂcontenitoriâ (centrosinistra) e se sia meglio lâÂÂâÂÂappoggio esternoâ o lâÂÂâÂÂappoggio internoâ (centrodestra), e altre consimili fondamentali questioni, prestino il dovuto ascolto e, possibilmente (se avanza un poâ di tempo) provvedano di conseguenza.

 

 

 

 

Francamente di frasi come questa, scritta sulla lavagna di una delle succitate pseudo-scuole, non vorremmo più sentir parlare:

 

 

 

 

ëNel nome di Allah clemente e misericordioso, la morte è colei che sconfigge i piaceri terreniû.

 

 

 

 

E questo non tanto perché il concetto in questione non sia in sé e per sé compatibile con una visione autenticamente religiosa della vita (e della morte), quanto perché nulla è peggiore di una pessima vulgata di concetti che hanno un significato teologicamente profondo e controverso. Nulla è peggiore dellâÂÂignoranza, della stupidità e dellâÂÂodio travestiti grossolanamente da religione. Siamo ad una variante particolarmente insidiosa del Gott mit uns di hitleriana memoria. Magdi Allam, musulmano autentico, lo ha capito da quel dì. Noi, cristiani per modo didire, o laici di scarsa memoria, non ancora.

 

 

 

 

[Questo editoriale di Allam fa parte della rubrica-forum del Corriere Noi e gli altri che ospita anche gli articoli precedenti]

 

 

 

 

  1. 16 luglio, 2004 alle 22:08

    Uno stato autenticamente laico non dovrebbe permettere la presenza di nessuna scuola a forte caratterizzazione religiosa (di qualsiasi religione). Ciao e buon week end. Alain

  2. 17 luglio, 2004 alle 8:44

    Se “scuola a forte caratterizzazione religiosa (di qualsiasi religione)” significa quello che penso io, allora sono d’accordo. Altrimenti sarebbe un po’ eccessivo, tanto che né gli Usa né la Francia, paesi fortemente “laici”, prevedono restrizioni così draconiane.
    Buon fine settimana anche a te..

  3. 17 luglio, 2004 alle 10:41

    E se fanno una scuola privata come quella inglese, francese e americana? Perchè impedirglielo se seguono la logica morattiana: i genitori hanno il diritto di scegliere che tipo di educazione vogliono per i loro figli…

  4. 17 luglio, 2004 alle 11:49

    Infatti. Ciao Sferapubblica.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: