Home > interni > Sofri: si riapre il caso (updated)

Sofri: si riapre il caso (updated)


Nel frattempo Castelli riapre il caso-Sofri, mostrando una nuova disposizione d’animo. «Sto doverosamente riesaminando il caso alla luce del fatto nuovo … non sono cambiate le mie opinioni, ma i fatti», riporta il Corriere, che racconta anche la commozione e la solidarietà espresse da Bossi. Infatti sembra che ci sia proprio lui, l’Umberto, dietro la “svolta” del Ministro della Giustizia. Ecco la ricostruzione del giornale:
 
Lunedì pomeriggio, via Bellerio, sede della Lega Nord. Il ministro della Giustizia Roberto Castelli è in riunione davanti al segretario, insieme al ministro Calderoli e ad altri dirigenti locali. Umberto Bossi chiede notizie di Adriano Sofri. Gli spiegano che sta molto male, che è ricoverato, in coma farmacologico. Gli occhi del Senatùr si velano, il ricordo va a quei giorni di marzo, quando il malore lo colpì all’improvviso e lui rimase per giorni tra la vita e la morte. Castelli lo guarda, cerca di intuire i pensieri del Senatùr, cerca di capire se dovrà prendere atto delle condizioni di salute di Sofri o proseguire sulla strada dell’intransigenza. Bossi si mostra scosso: «Mi dispiace molto, è una cosa davvero triste» mormora. Poi si informa con il ministro: «È molto grave? E la pena? Gli è stata sospesa? E ora che facciamo?». Castelli gli conferma la sospensione della pena. Poi aggiunge: «Ora vedremo il da farsi. Dovremo valutare con attenzione le condizioni di salute. E poi decidere». Ma la svolta ormai c’è stata, il blocco ideologico e psicologico è stato rimosso dalla solidarietà espressa da Bossi.
 
Queste notizie fanno piacere. Se confermate fanno onore alla Lega, a Bossi e a Castelli.

—–

UPDATE 30/11/05, ore 13.08

Ho visto soltanto ora che in rete, sull’argomento, c’è questa Reuters  e un articolo di Repubblica di ieri.

Categorie:interni
  1. 1 dicembre, 2005 alle 12:57

    e.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: