Home > honourable men, interni > Signori si nasce

Signori si nasce


Mentre si sta svolgendo la Direzione nazionale dei ds, è una lettura interessante l’editoriale del Riformista che si intitola Partito democratico Se non ora, quando?” Prodi l’aveva—un po’ indelicatamente, forse—evocato ieri, oggi ci pensa appunto il giornale diretto da Antonio Polito. Altrettanto indelicato? Mah, non so che dire. Certo è difficile non ripensare a un “doppio” editoriale del Foglio (nel senso di pubblicato due volte) che recitava così:
 
C’è un partito del Corriere della Sera e del suo patto di sindacato? E’ in corso un’opa segreta dei poteri forti finanziari sul partito democratico e sui futuri equilibri di governo in caso di vittoria del centrosinistra? A questa scalata partecipa anche il gruppo di Carlo De Benedetti, editore di Repubblica e tessera n° 1 che designa pubblicamente i leader e gli amministratori del nuovo partito?
[…]
E’ questa l’origine dell’offensiva mediatica e giudiziaria che ha travolto Fiorani, Fazio, il vertice dell’Unipol e ora anche la compagnia assicurativa, e poi Gnutti il raider, e Ricucci e Coppola e insomma i cosiddetti immobiliaristi?
 
Non so che dire, dicevo del Riformista, ma in realtà pensavo più a me stesso, essendo del parere che un partito democratico ci starebbe tutto, e dunque parlando da “tifoso,” sia pure con qualche (penso comprensibile) imbarazzo—visto e considerato che fare il tifo a volte è disdicevole se non addirittura immorale. Sì, insomma, non saprei rispondere, e dunque son qui che ancora mi domando, e domando a chi legge, se invocare adesso il partito di cui sopra non sia un po’ da maleducati, e infatti, fateci caso, il tesserato numero 1—che è appunto (chi non lo sa?) una persona educata, anzi decent, all’inglese (vedi un altro editoriale del Riformista di oggi per conoscere l’esatto significato del termine)—non si lascia sfuggire motto. Un vero signore, n’est ce pas?

Advertisements
Categorie:honourable men, interni
  1. 11 gennaio, 2006 alle 18:33

    Grazie per le precisazioni su Teseo Tesei.

  2. 11 gennaio, 2006 alle 19:24

    Figurati.

  3. 12 gennaio, 2006 alle 12:38

    in principio era il verbo
    e il verbo si fece tessera …

    Mi sembra che per ora abbia già detto tutto: tra «l’amministratore straordinario» e «i nuovi che avanzano», ha già piantato i suoi bei paletti.

  4. 12 gennaio, 2006 alle 14:46

    Appunto, stiamo parlando del numero 1, mica di uno qualsiasi …
    wrh

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: