Home > culture autoctone > Il Terzo occhio

Il Terzo occhio

<B>Il terzo occhio dei Lama tibetani<br>radice di una cultura millenaria</B>Melina Mulas, fotografa, espone la documentazione del suo viaggio attraverso India, Sikkim, Francia, Austria, Nepal, Svizzera e Italia sulle tracce dell’antica tradizione spirituale tibetana.Una mostra realizzata con l’aiuto del Dipartimento di cultura e religioni del governo tibetano in esilio a DharamSala: "Il Terzo Occhio. I Lama del Tibet," Modena, presso la Galleria Civica, fino al 29 gennaio.

I Lama tendono a sviluppare quel che viene comunemente definito "il terzo occhio", strumento di percezione che è frutto di un training psicofisico, finalizzato a far sì che i due emisferi cerebrali lavorino in sintonia. E Melina Mulas ha sottolineato, con i suoi scatti, i due momenti dei quali si compone lo sguardo del Lama: quando si domanda chi ha di fronte, e quando abbraccia e comprende. Le foto restituiscono dunque sguardi particolarmente allenati a "vedere", eccezion fatta per i Lama bambini, considerati reincarnazioni dei grandi predecessori ma ancora all’inizio del loro cammino. (la Repubblica)

[tags: Tibet, Dalai Lama]

 

Categorie:culture autoctone
  1. 14 gennaio, 2006 alle 15:54

    una mostra sicuramente interessantissima. Buon w-e Roberto. Alain

  2. 14 gennaio, 2006 alle 18:15

    Mi hai incuriosito… oltre a trovare informazioni su Melina Mulas voglio trovare qualcosa in più sui Lama (non gli animali sia beninteso)

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: