Home > interni > Eroi e no

Eroi e no


Una riparazione doverosa su un tema che non sono riuscito a trattare per tempo: quello della medaglia al valor civile per Fabrizio Quattrocchi. Ma stavolta nessun post, solo un rinvio, perché ha già detto tutto Rolli. Sottoscrivo parola per parola.

Categorie:interni
  1. 27 marzo, 2006 alle 19:15

    Non entro nel merito di medaglie, monumenti, piazze, targhe e targhette perché fare valutazioni sulla base di onorificenze retoriche non mi interessa e a maggior ragione quando riguarda una vittima del terrorismo. Quella persona merita — comunque — rispetto innanzitutto perché non c’è più e poi perché è — comunque — una vittima. Però trovo una punta di disonestà intellettuale (poco liberal, poco liberal) nel voler negare sempre e comunque (a prescindere) che quella persona era — comunque — un mercenario.

  2. 27 marzo, 2006 alle 20:21

    Il termine, il termine, segnaleorario. E’ quello il punto. Per “mercenari” si intendono per lo più coloro che vanno a fare la guerra per denaro. Body guard, invece, è chi fa un lavoro che può piacere o non piacere, ma è un lavoro come un altro, che coniste nel tutelare l’incolumità di chi svolge a sua volta un lavoro (che può piacere o non piacere, ma è anch’esso un lavoro come un altro) che non ha le implicazioni di quell’altra “attività.”
    Non è questione di disonestà intellettuale ma di lessico. Se poi si vuole intendere per mercenario anche chi fa il body guard, allora è un altro discorso, ma bisognerebbe almeno specificare sempre e ogni volta che lo si usa.

    Ma quando la Sgrena usa il termine mercenario, secondo te, cosa intende dire? Io non avrei dubbi.

    Definizione del dizionario Garzanti:
    MERCENARIO
    1 che presta la propria opera a pagamento: milizie mercenarie, soldati mercenari, che combattono per mestiere mettendosi al servizio di chiunque li paghi (spec. con riferimento all’epoca medievale e rinascimentale) | fatto a pagamento: amore mercenario; allattamento mercenario, (antiq.) quello della balia
    2 (spreg.) che pensa solo al vantaggio economico; venale, prezzolato: scrittore mercenario.

    Il rtermine, insomma, è ambiguo, anche se per lo più, come dicevo, vale l’accezione negativa. E questo, mi pare, non lo si può negare.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: