Home > interni > Oscar Giannino (dimenticavo)

Oscar Giannino (dimenticavo)


Dimenticavo: nel post precedente ho citato una frase pronunciata da Oscar Giannino nel corso di una delle trasmissioni elettorali non-stop andate in onda lunedì sera. Ieri, sul Riformista, Giannino ha sviluppato concetti analoghi a quelli espressi in diretta tv. Il discorso si ricollega al tema dello stop alla delegittimazione reciproca tra le forze politiche, che era appunto l’argomento del post succitato. Giannino, tra l’altro, ha scritto che
 
[c]omunque vada a finire, l’onda di piena della messa al bando del Cavaliere non c’è stata. Forza Italia resta solidissimamente primo partito italiano: lontana di molto dal traguardo di cinque anni prima, ma risorta rispetto alle proiezioni nazionali che abbiamo elaborato in questi anni, a ogni tornata amministrativa o europea, in questi anni. Il bando dal consorzio civile italiano per Berlusconi non è scattato. Il presunto strapotere di Mediaset e il peso insostenibile del conflitto d’interesse, a metà del Paese suonano artificiosi attacchi. Berlusconi resta alla guida di un partito che è doppio rispetto ad An, triplo rispetto all’Udc che guadagna, ma non tanto sulle Regionali da far gridare al cambio di leadership.
 
Inoltre, facendo un ragionamento bipartisan, Giannino conclude così:
 
Entrambi gli schieramenti possono credere che solo i toni da guerra civile, hanno portato ciascuno in prossimità di pareggiare i voti dell’altro: ma sbagliano entrambi, perché la guerra civile deve finire. Infine, se come ancora speriamo o Prodi o Berlusconi governeranno alla fine per un pugno di voti, si ricordino degli errori, abbassino i toni e pensino solo alle cose da fare, invece che alla dannazione di nemici che l’Italia con questo voto disconosce come tali.
Già che ci sono, segnalo un articolo sul voto di sinistra (Il Riformista di ieri), in particolare un primo abbozzo di analisi sui risultati di  Rosa nel Pugno, Rifondazione, Verdi, ecc. 

Categorie:interni
  1. cristianovegan
    12 aprile, 2006 alle 3:57

    Gesù é misericordia e amore, guarda se la troverai in questo orrore:

    guardacosamangi

    fermati a pensare.
    celebra la festa della resurrezione risparmiando la vita di un cucciolo innocente.

    Dio disse “Vi ho dato ogni erba da seme e ogni albero da frutto e da seme. saranno il vostro cibo” gen 1;29

    I primi cristiani erano vegetariani, San Giovanni Crisostomo li descrisse così:
    «Da loro non viene versato alcun rivolo di sangue; non viene macellata e fatta a pezzi la carne … Da loro non si sentel’odore terribile dei pasti a base di carne …; non si sentono rumori e baccano. Essi si cibano solo del pane che guadagnano con il loro lavoro e di acqua che viene offerta loro da una fonte pura. Se desiderano un pasto abbondante, le loro leccornie sono costituite da frutti e nel mangiarli provano un piacere più grande che ad essere seduti ad una tavola regale.»Omelie, 69

    “Perché invochiamo nelle nostre preghiere giornaliere Dio, – il COMPASSIONEVOLE -, se poi non siamo capaci di praticare la compassione più elementare verso le altre creature.” Mahatma Gandhi

    “Beati i misericordiosi”
    Gesù Cristo

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: