Home > economia, imperfezionisti, interni > Se le tasse siano da considerarsi una cosa bellissima

Se le tasse siano da considerarsi una cosa bellissima

La storia di Tommaso Padoa-Schioppa che dice le-tass-sono-una-cosa-bellissima ecc., ecc., ha suscitato un vespaio paragonabile a quello sui «bamboccioni», ed oggi molti giornali l’hanno giustamente ripresa riportando le immancabili dichiarazioni dei politici dell’uno e dell’altro schieramento. Penso, però, che sia più interessante per tutti il commento di una persona normale che, è vero, guarda alle cose italiane un po’ più da lontano rispetto ai suoi concittadini, ma forse proprio per questo coglie il nocciolo della questione …

Advertisements
  1. Maigret
    8 ottobre, 2007 alle 10:49

    E ci credo che per Tommasino Padoa Schioppa le tasse siano bellissime: è un uomo delle banche!

    Lo sapevate che il debito pubblico è una truffa colossale ai danni del popolo sovrano e che consiste nella stampa e nella emissione a costo zero, dal nulla e senza copertura, di denaro, da parte delle banche centrali (BCE., FEED, Bankitalia S.P.A, ecc. – banche private e non pubbliche come vorrebbero farci credere), che viene poi prestato al suo valore nominale e con gli interessi(in cambio di titoli di stato), agli stati nazionali i quali, anzichè stampare moneta “preferiscono” farsela dare in tal guisa dai banchieri, per i bisogni della collettività?

    Lo sapevate che le tasse che sborsa il popolo “bue” per pagare questo debito-truffa e i relativi interessi servono SOLO ad arricchire le banche e chi ci sta dietro e… a lato?

    Se non ci credete, cercate su internet la parola “signoraggio”.

    Scoprirete una realtà sconvolgente!

  2. tfrab
    8 ottobre, 2007 alle 12:13

    Oltre ad essere dichiarazioni poco sensate, come riporta il link, mi sembrano politicamente poco sagge. Ma a sinistra si divertono a farsi dipingere come il partito delle tasse? Mah…

  3. Anonymous
    8 ottobre, 2007 alle 12:46

    mbeh? Ogni scarrafone è bello a mamma soia……

  4. Chris
    8 ottobre, 2007 alle 15:03

    E’ la dimostrazione di come uno dei tanti numerosi drammi della sinistra (da sempre) sia anche la comunicazione. Da lasciare a bocca aperta…

  5. Gianfranco Miccichè
    8 ottobre, 2007 alle 16:19

    In effetti, a parte la poco chiara linea condotta da questo Governo, di fondo c’è anche un problema di comunicazione. O forse la sinistra ama divertirsi facendo spettacolo per essere meno impopolare… A mio avviso, le tasse potrebbero diventare bellissime se utili, nel senso, se aiutassero a creare o a mantenere servizi adeguati che finora non ci sono!!! Allora il Governo dovrebbe, innanzitutto, mettere i cittadini nelle condizioni di sapere la verità non di essere trattati come dei “bamboccioni”; gli italiani hanno cioè il diritto di sapere che i soldi versati in tasse sono spesi bene e non sperperati da un’Istituzione che ancora non sa adottare linee precise e adeguate alle esigenze della popolazione.

  6. rob
    8 ottobre, 2007 alle 22:38

    Concordo con l’osservazione che c’è un problema di comunicazione per la sinistra, ma più ancora con le considerazioni contenute nella seconda parte del suo intervento, gentile Gianfranco Miccichè–e questo, naturalmente, sia che si tratti della stessa persona che presiede l’assemblea regionale siciliana, sia che si tratti di un omonimo … E comunque grazie per aver messo in evidenza il punto fondamentale!

    A me, tuttavia, colpisce anche il fatto che TPS non è un politico ma un “tecnico,” il che mi fa pensare che certe “deformazioni” si stiano diffondendo oltre ogni ragionevole previsione.

  7. Nice&Nasty
    9 ottobre, 2007 alle 12:28

    A me, tuttavia, colpisce anche il fatto che TPS non è un politico ma un “tecnico,” il che mi fa pensare che certe “deformazioni” si stiano diffondendo oltre ogni ragionevole previsione.

    Il fatto che sia un “tecnico”, presuppone anche il fatto che non deve rendere conto agli elettori; non è cosa da poco.

    p.s.: bello il blog!

  8. rob
    9 ottobre, 2007 alle 17:11

    Verissimo, ed è per questo che diffido de3i “tecnici” in generale e non affiderei loro–tranne qualche rara eccezione–alcun ruolo politico.
    (Grazie)

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: