Home > interni, partiti > Ma ormai e’ un coro …

Ma ormai e’ un coro …

Oggi è un piacere leggere i commenti sulla grande stampa nazionale. Prima l’editoriale di Sergio Romano, poi quello dell’ottimo Luca Ricolfi su La Stampa. Naturalmente sulla stessa lunghezza d’onda di cui al post precedente. Prendete questo passaggio, e poi ditemi se non ho ragione:

[C]’è un punto sul quale, comunque vadano le cose, non possiamo non essere grati a Veltroni, quali che siano le nostre idee. La mossa di Veltroni (ma sarebbe più giusto dire: la mossa di Veltroni e Rutelli, che per primo ebbe il coraggio di parlare di «alleanze di nuovo conio»), ha mostrato qualcosa che fino a poche settimane fa nessuno voleva vedere, e cioè che la legge elettorale era un falso problema, per non dire un alibi della classe politica. Sì, avevamo e abbiamo una cattiva legge elettorale, ma il cuore del problema italiano non è la legge elettorale bensì l’immobilismo della sua classe politica. È bastato che un singolo uomo politico, investito della responsabilità di guidare il maggiore partito della sinistra, trovasse il coraggio di fare un gesto chiaro e forte, che tutto si è rimesso improvvisamente in movimento.

Categorie:interni, partiti
  1. walt
    10 febbraio, 2008 alle 22:51

    Parole sante, sia da Ricolfi sia da Romano. Giustamente, però, qualcuno è arrivato prima …😉

    ps: ero in aereo, e il post che avrei voluto scrivere l’hai scritto tu. Peccato che le intenzioni non contino!

  2. Sangal
    10 febbraio, 2008 alle 23:44

    Io non ho “scuse”, invece, e diciamo che avevo rinunciato a seguire le storie da vicino, dopo quella che hai definito giustamente la “noia” di Marini (roba da piangere). Insomma non mi aspettavo la svolta. Per una volta mi devo ricredere rispetto alla politica nazionale. Luca Ricolfi dice benissimo: è bastato che un leader si assumesse le sue responsabilità …

    Concordo, quindi, sull’ottimismo di due post prima (il post “profetico” …). Siamo vicini, forse, all’uscita dal tunnel. Perciò mi unisco al tuo prudente “Viva l’Italia!”

  3. Man of Roma
    11 febbraio, 2008 alle 10:46

    Anch’io naturalmente mi unisco ad un cauto “Viva l’Italia”. In genere io ho votato a sinistra (pur turandomi il naso come diceva Montanelli quando votava per la DC) ma mi piace quello che hai detto oltre al fatto che ti riconosco un’onestà intellettuale che fa piacere sentire in un paese come il nostro. E’ proprio vero che voi giovani siete il futuro … del resto è sempre stato così.

  4. ale
    11 febbraio, 2008 alle 11:18

    E al viva l’Italia di due post fa mi unisco anch?io, condividendo anche la “postilla”: escludere Casini sarebbe una cosa insensata (come del resto ha detto anche il direttore di “Avvenire” Dino Boffo) e ingenerosa. Ottimi i due articoli ripresi (e anticipati …). Un saluto

  5. rob
    11 febbraio, 2008 alle 18:43

    Grazie Walter (bentornato!) e Sangal. E un grazie speciale a te, Man of Roma, che scrivi una cosa che mi fa particolarmente piacere. Uno cerca di osservare quello che succede senza paraocchi, pregiudizi, ecc., poi esserci riusciti o meno sta alla generosità d’animo di chi legge deciderlo … Solo una cosa ti devo contestare: l’età (a meno che avere più o meno gli anni di Veltroni non rientri perfettamente nel concetto di “gioventù” …😉

  6. Man of Roma
    14 febbraio, 2008 alle 15:58

    Beh, l’età, la gioventù e la vecchiaia, concetti relativi, come “alto”, per un cinese o per uno svedese, forse significano cose diverse. Poi conta l’età dell’anima, quella anagrafica, quella biologica ecc.
    Per farla meno complicata, avendo io 59 anni, dalla tua foto mi sembravi parecchio più giovane di me …🙂

  7. Alex
    14 febbraio, 2008 alle 22:58

    Forse man of roma non è più giovani, e i suoi commenti mostrano che i ‘più grande’, diciamo, possano aiutare i giovani, invece, come succede troppo spesso in Italia, ostacolarli.

    Rob,

    Una richiesta – vorrei capire di più questo Veltroni. E’ la mia impressione che lui non sia niente di nuovo, ma forse mi spaglio.

    Che cosa sai di questo politico – è una grande speranza o soltanto un politico ‘standard’ che sia stato ributtato?

    Una tua opinione sarà molto benveuto.

    Grazie,

    Alex

  8. Alex
    14 febbraio, 2008 alle 23:01

    “Forse man of roma non è più giovani, e i suoi commenti mostrano che i ‘più grande’”

    Volevo dire …non è più giovani, ma i suoi commenti….

    (Un giorno imparerò come si scrive l’italiano!)

  9. rob
    15 febbraio, 2008 alle 17:15

    Man of Roma, guarda, la foto è solo di tre anni fa, e credo di non essere cambiato granché nel frattempo … Il fatto è che ho sempre dimostrato molto meno, e così tutti in famiglia. E quando dico l’età restano tutti senza parole (veramente non ci credo neanche io, ma questo è un altro discorso …).

  10. rob
    15 febbraio, 2008 alle 18:30

    Alex, io sono stato prer anni molto critico nei confronti di Veltroni. Il suo “buonismo” lo trovavo ipocrita e furbesco, e non ho mai digerito la sua rivendicazione di “non essere mai stato comunista.” Ma come? Uno milita fin da ragazzino nel Partito Comunista Italiano, e quando io ero anti-comunista, in quanto socialista riformista, litigavo tutti i giorni con “quelli là” proprio perché ci divideva un abisso …, e adesso questo mi viene a dire che lui comunista non lo è mai stato! Una cosa da farti veramente uscire dai gangheri!

    Ok, questo il passato. Ma oggi, oggi è diverso. Veltroni ha fatto “voltare pagina” al sistema politico italiano. Guarda, per darti un’idea, prova a dare un’occhiata a questo post, scritto nel giugno 2007, e a quest’altro, scritto il 20 dicembre scorso. Vedrai come ho cambiato idea. Poi c’è il post “Viva l’Italia” di tre giorni fa che completa l’opera. Più o meno in questi ultimi due post c’è quello che penso di Veltroni.
    Ciao

  11. Alex
    15 febbraio, 2008 alle 23:36

    Grazie mille per la tua risposta Rob – ho letto i tuoi post – molto interessante. Spero fortemente che tu abbia ragione su di Veltroni.

    Leggendo le tue parole mi ha dato un pizzico di speranza per l’Italia e, più significativamente, per gli italiani.

    Un caro saluto,

    Alex

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: