Home > filosofia, religione > Fede e ragione: parla Maritain

Fede e ragione: parla Maritain

Jacques Maritain

Jacques Maritain

Un duro attacco al cattolico Dario Antiseri, nonché a cristiani come Vattimo e scettici come Rorty, i quali tutti insieme finiscono col trovarsi d’accordo sull’impossibilità di fondare razionalmente la fede, lasciando inoltre intendere che chi “non si adegua al trend culturale è fuori della storia.” Il tutto, però, è sostenuto con argomenti “deboli,” nel senso di insostenibili. Questo in una recente conferenza di Antonio Livi (titolo: Moderno e antimoderno. Il tomismo di Jacques Maritain), di cui si riferisce nel blog di Angelo Bottone.

Insomma, è Maritain, il grande pensatore cattolico che ha recuperato i contenuti, e soprattutto la metodologia, della speculazione tomista. “La sua riflessione si concentra sul senso dell’essere tramite il quale la ragione umana coglie ‘l’essere degli essenti, inteso come evidenza di significato (intelligibilità) e allo stesso tempo come inesauribilità di senso (problematicità).’ In altre parole, com’è stato rilevato nella lezione, lo scopo è quello di ribadire la razionalità della fede cristiana.”

Interessante, che si sia d’accordo o meno. E il sottoscritto tifa per Antiseri, un po’ meno per Rorty, e molto, molto meno per Vattimo (come filosofo, ben inteso, ché sul politico è meglio tacere).

Categorie:filosofia, religione
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: