Archivio

Archive for dicembre 2019

Anche alla luce del Rapporto Horowitz, è arrivato il tempo di cambiare il nostro approccio alle “teorie del complotto”

19 dicembre, 2019 Lascia un commento

President-Obama-Announces-Nomination-Of-James-Comey-To-FBI-Become-Director.jpeg.CROP_.promo-xlarge2-e1517773017309

Il mio pezzo su Atlantico Quotidiano di oggi:

Qualche giorno fa, in un’intervista concessa a Chris Wallace di Fox News Sunday, l’ex direttore dell’FBI James Comey ha riconosciuto di aver commesso “errori significativi” nel corso delle sue indagini sulla presunta collusione tra la Russia e la campagna elettorale di Donald Trump nel 2016. Nel contempo, però, ha fermamente respinto le accuse rivolte alla sua persona e al Bureau, ed ha esortato gli americani a continuare a “fidarsi” del principale braccio operativo del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Secondo Comey, il rapporto dell’ispettore generale del Dipartimento di Giustizia Michael Horowitz su FBI e Trump è giusto: “Horowitz ha ragione e io avevo torto. Ho le mie responsabilità, come direttore ho confidato troppo nelle nostre procedure.” In sostanza, l’ex direttore del Federal Bureau of Investigations  riconosce che è stato fatto un uso quanto meno disinvolto di un dossier non verificato e inattendibile per ottenere dal tribunale speciale FISA (Foreign Intelligence Surveillance Act) l’autorizzazione a mettere sotto sorveglianza Carter Page, all’epoca consulente della campagna Trump, per ricavare eventuali prove di collusioni tra l’allora candidato repubblicano e la Russia. Tuttavia, Comey sostiene che alla fin fine il rapporto ha reso giustizia all’FBI dal momento che non ha sposato le teorie cospirative secondo le quali tutta la vicenda altro non è che un tentativo di colpo di stato orchestrato dal deep state… Forse, però, le cose non stanno esattamente così. (…) CONTINUA A LEGGERE

Categorie:america, esteri, world