Home > america, world > Da New York alla California, i governatori Dem possono prendersela solo con se stessi se mancano posti letto

Da New York alla California, i governatori Dem possono prendersela solo con se stessi se mancano posti letto

Le spese allegre per le iniziative politicamente corrette negli Stati governati dai Democratici a scapito di posti letto e forniture sanitarie che oggi sarebbero state molto utili per affrontare il coronavirus.

Il mio pezzo su Atlantico di oggi:

Quanti tra i leaders, i politici, i governi e le autorità sanitarie internazionali sono stati perfetti, finora, nella gestione del cigno nero che va sotto il nome di coronavirus? Nessuno, a quanto pare, anche se qualcuno si è comportato molto peggio della media e qualcun altro molto meglio. Il caso italiano si è rivelato disastroso dal punto di vista della leadership politica di Giuseppe Conte e delle forze di governo, mentre lo score fatto registrare dalle amministrazioni regionali del nord (soprattutto del Veneto) e dalle forze politiche di opposizione è risultato decisamente più positivo. Quanto agli altri Paesi d’Europa, non sembra che la situazione sia stata gestita granché meglio che in Italia. Negli Stati Uniti, a loro volta, non sono stati esenti da errori, anche perché, come tutti, hanno subito i contraccolpi delle menzogne cinesi (e delle mezze verità dell’OMS), che hanno reso tutta questa materia alquanto scivolosa e “fluida”. Insomma, che ci possano essere state sottovalutazioni da parte dell’amministrazione Trump, almeno inizialmente, non deve meravigliare più di tanto, ma il presidente ha saputo prendere ben presto in mano la situazione effettuando due mosse di grande rilievo ed efficacia: il divieto dei voli dalla Cina e, successivamente, con il deteriorarsi della situazione in Europa, anche dei voli dal Vecchio Continente. Poi, ha sbaragliato le pastoie burocratiche che complicavano la vita agli operatori sanitari e rendevano la fruizione di test per il coronavirus esageratamente macchinosa. Dopodiché è arrivato il famoso pacchetto “da tempo di guerra” che sappiamo, con un’iniezione di 2.000 miliardi di dollari per superare la crisi del coronavirus.
CONTINUA A LEGGERE

Categorie:america, world
  1. Al momento, non c'è nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: