Archivio

Archive for the ‘blogs’ Category

Journal Blog

20 gennaio, 2015 Lascia un commento

Marika Lion

Journal Blog è la nuova casa on line di Marika Lion, “esperta di comunicazione, scrittrice e curatore di rubriche di cultura,” come si definisce lei stessa, nonché maestra di gusto ed eleganza, talento multiforme ed eclettico in un’anima sognante e nel contempo attentissima al reale, come la vedo io, che ho il piacere e la fortuna di conoscerla di persona.

Il blog, scrive Marika, presenterà “pensieri, articoli, interviste, recensioni ed opinioni…che raccoglierò, scriverò e condividerò con voi. Tutto dedicato ad un libro mai editato ‘avrei voluto la luna’.”

Seguirla in questa nuova avventura dello spirito sarà—è già—un autentico privilegio, in specie quando si è tentati di lasciarsi sopraffare dall’ordinaria amministrazione. C’è ancora posto per l’eccellenza. Basta saperla cercare.

Cari lettori …

22 settembre, 2009 Lascia un commento
Dante (Giotto, Cappella del Bargello, Firenze)

Dante (Giotto, Cappella del Bargello, Firenze)

Cari lettori,

dopo un lungo silenzio, da oggi riprendo a postare in italiano. Con una differenza rispetto al passato: terrò distinti i due blogs, questo su WordPress e quello su Blogger, riservando il primo ai posts in italiano e il secondo a quelli in inglese. Questo per evitare disorientamento nel lettore e garantire omogeneità a ciascuno dei due blogs.

Per i lettori italiani abituati a consultare (esclusivamente) il blog in inglese, ho inserito in quest’ultimo un box—nella barra di navigazione sulla destra—che rimanda con un link all’ultimo post pubblicato qui.

Per ragioni di tempo non so se riuscirò ad essere assiduo. Inoltre, per dire, è molto probabile che qui non si leggeranno “editoriali” o resoconti piuttosto ampi e articolati, come ai vecchi tempi. L’idea, infatti, sarebbe quella di limitarmi essenzialmente a suggerire qualcuna delle tante buone letture in italiano in cui mi capita di imbattermi. Tante volte, del resto, da quando scrivo quasi solo in inglese, ho rimpianto di non aver segnalato delle cose veramente notevoli e interessanti, e questo, naturalmente, perché segnalarle a lettori anglofoni non avrebbe avuto alcun senso. La blogosfera italiana, infatti, non manca di autentici talenti, e non di rado ha poco da invidiare all’anglosfera, e più o meno lo stesso vale per l’informazione giornalistica.

A risentirci presto, e grazie, di cuore, ai tanti amici bloggers italiani che hanno continuato a leggermi anche in inglese. Se riprendo le pubblicazioni in italiano è soprattutto per mostrare loro quanto tengo a mantenere un contatto e a non disperdere un patrimonio di esperienze e di “battaglie” comuni alle quali devo molto e senza le quali, molto probabilmente, non avrei neppure sentito il bisogno, ad un certo punto, di “tradire” il Padre Dante per cimentarmi in un’altra lingua  (ma da oggi, se non sono troppo sfacciato, oso sperare nel  perdono del sommo poeta …).

Un caro saluto a tutti!

Categorie:blogs